ESPELLI IL DISCO RIGIDO EP. 07


  • MILANOTE: Uno strumento per pianificare progetti creativi.

"Il vantaggio principale di Milanote è avere tutto il tuo lavoro creativo in un unico posto. Questo ti permette di vedere le connessioni tra diverse informazioni e innescare nuove idee. "

Immagina uno spazio dove poter conservare tutto. Probabilmente conosci già risorse come Evernote e ti ho già parlato di Pocket alla prima uscita di Espelli il disco rigido. Milanote fa un passo avanti, dandoci uno strumento perfetto per chi si occupa di lavori creativi essendo più visuale.

Ho iniziato ad utilizzarlo una settimana fa e non posso più farne a meno. Dalla gestione di ricerche organizzate alla creazioni di moodboards per progetti creativi, questo tool è una figata assoluta.

Raccogli i tuoi pensieri

Milanote è un posto dove mettere tutto insieme. Guarda le tue idee, note e ricerche fianco a fianco.

aeedfeed62ca6e3ebd985fe2cda044cbc33bc371_d42a96cd46133529.png
45001331e07dc9ce971216f7d2939cdc274329f1_b456d00eb6aa5e00.png

Esplora le tue opzioni

L'interfaccia veloce e tattile di Milanote rende facile sperimentare, giocare, generare idee ed esplorare possibilità creative.

Scoprilo

Aggiungi gradualmente la struttura mentre inizi a vedere schemi e connessioni. Milanote consente al tuo lavoro di evolvere in modo naturale.

5f9f98969cff003ac8cbf04e24919c2677199884_45c59d2266f96e36.png
Schermata 2018-11-20 alle 09.35.05.png

WEBSITE: Milanote

FREE and Premium


  • BOOKS

from photographersbooks.com

Con oltre 650 pagine e con oltre 550 immaginiTaking My Time offre una visione senza precedenti del lavoro di Joel Meyerowitz.

Questa selezione ampia e personale traccia il suo completo sviluppo come fotografo e crea un resoconto imbattibile di una significativa evoluzione della fotografia. 

Joel Meyerowitz è noto per aver aperto la strada all'utilizzo della fotografia a colori come forma d'arte, oltre che per la sua abilità arguta e sovversiva di catturare momenti con umorismo e empatia.

Iniziando la sua carriera fotografica nelle affollate strade di New York negli anni '60, Meyerowitz tradusse il caos della città - vivo di luci e macchine, uomini d'affari e venditori ambulanti - in immagini che sono state entrambe attentamente coreografate e meravigliosamente accidentali. 

È stato uno dei primi sostenitori della fotografia a colori influenzando il movimento fotografico del tempo cambiando l'atteggiamento verso l'uso del colore da una resistenza a un'accettazione quasi universale. 

La carriera di Meyerowitz ha intrapreso una traiettoria molto diversificata, per creare un corpo di lavoro unico e intimo, che esplora la sua vita e il suo percorso artistico.

Mostrando la crescita e lo sviluppo di Meyerowitz e della sua fotografia, Taking My Time è organizzato in corpi di lavoro distinti, suddivisi su due volumi, che esplorano i punti cardine della carriera di Meyerowitz come evoluzione della sua vita di osservatore della vita umana. 

Il lettore ha accesso alla sua opera completa, dai suoi anni formativi nella New York degli anni '60, ai suoi viaggi in giro per l'Europa, Cape Cod negli anni '70, Saint Louis e oltre. Gli esperimenti di Meyerowitz a colori e in bianco e nero evidenziano le complessità della sua arte mentre esplora temi di intimità umana, architettura, luce e spazio. Negli anni successivi la sua pura perseveranza e integrità hanno reso Meyerowitz l'unico fotografo autorizzato ad accedere al sito del World Trade Center e il suo lavoro funge da archivio ufficiale e tributo indispensabile, non solo alle vite perse, ma anche all'eroismo, alla compassione e alla solidarietà di quelli dedicati al processo di pulizia,

Taking the My Time copre anche il suo lavoro più recente in Giappone, Toscana e la serie Legacy nei parchi di New York City, così come la serie mai pubblicata prima 'The Elements'. 

Nel 1998, Meyerowitz ha prodotto e diretto il suo primo film, Pop , un diario intimo di un viaggio di tre settimane fatto con suo figlio, Sasha, e suo padre, Hy, che soffriva di Alzheimer. 

È allo stesso tempo uno sguardo con gli occhi aperti sull'invecchiamento e una meditazione sul significato della memoria. Il DVD è presente nel cofanetto oltre ad un inserto unico come una sorta di 'graphic novel', insieme ad un altro speciale inserire la lezione di Meyerowitz sulla fotografia a colori e in bianco e nero.

Il libro presenta un'introduzione appena commissionata dal principale fotografo di fotografia Francesco Zanot, che illustra lo sviluppo della carriera di Meyerowitz e imposta il suo lavoro nel più ampio contesto della storia della fotografia.

In modo univoco, lo stesso Meyerowitz contribuirà con brevi testi per aprire ogni sezione del libro che, con la sua voce autorevole e lucida, spiega la posizione, la pertinenza e le idee dietro lo sviluppo nel suo lavoro. La definizione delle immagini di tutta la sua carriera è anche investigata con didascalie personali ampliate, scritte dal fotografo. Meyerowitz ha sempre catturato momenti che avrebbero superato altri fotografi: notando le precarie prospettive di un bambino in mezzo a una folla, il posizionamento involontario di estranei l'uno accanto all'altro e le macabre connotazioni di un materasso agganciato sul tetto di un'auto.

Mentre Meyerowitz fotografa il quotidiano, spesso c'è una nota di caos o sorpresa nelle sue immagini - nel modo in cui un uomo parigino giace disteso sul pavimento mentre un altro fa un passo noncurante su di lui, il modo in cui una palla di fuoco aleggia su passanti inespressivi e la postura assurdamente vestita dei suoi compagni di villeggiatura a Cape Cod.

Il retro del libro include un indice e una cronologia completa e una bibliografia di Meyerowitz, inclusi libri, spettacoli e premi.

Edizione limitata in due volumi di 1.500 copie presentata in un cofanetto con una stampa firmata dal fotografo e un DVD del pluripremiato film Pop di Meyerowitz


  • List

Video Content Discovery

Questa settimana ti propongo una lista di Tools e Software per raggruppare e scoprire nuovi video dal web.


  • Meeting with the photographer Joel Meyerowitz

 
 

Joel Meyerowitz ha scoperto la fotografia come destino a New York nell'incontro con Robert Frank. Nelle vie della metropoli, emblema del nuovo mondo costruito dall'uomo, Meyerowitz ha voluto essere un testimone della commedia umana nei gesti degli affetti quotidiani. Da subito, accanto al bianco e nero, in cui speranza e disperazione s'intrecciano, ha utilizzato la forma del colore come rivelazione della forma dei sentimenti. Così, quando nel 1978 decide di passare alla rappresentazione del mondo in grande formato, la commedia dell'uomo si trasforma nello stupore di fronte alla meraviglia del colore, che nell'ora del tempo si rivela come respiro di una vita senza fine: luce che ti chiama per nome. Nello studio di Cézanne, Meyerowitz scopre che le pareti della stanza in cui il pittore dipingeva erano grigie e che solo in quell'assenza della luce il colore si poteva rivelare come forma che genera l'esistenza di ogni cosa nel mondo. Le nature morte di Meyerowitz, realizzate nello studio di Cézanne, rivelano così che le immagini di questo grande fotografo americano si pongono come paesaggi interni e interiori dello spirito umano. Nel Cielo sopra Berlino di Wim Wenders, il sole tra le nubi si trasfigura nell'occhio dell'angelo che ascolta il cuore degli uomini, cercando di volgere al bene i loro pensieri e le loro decisioni, consolando le loro sofferenze e il loro transito attraverso la morte. Immune dal dramma del corpo, per Wim Wenders la visione dell'angelo è in bianco e nero, fino a quando il desiderio di comprendere fino in fondo l'avventura dell'umanità lo spinge ad assumere la finitezza della morte nella carne e nel sangue. Il colore a quel punto del film diventa la forma della vita nel mondo e l'angelo, diventato uomo per amore della donna nel compimento del proprio destino, si pone come figura della misericordia divina che per redimere il mondo ne assume la materia del corpo.


  • INFOGRAPHICS: Cosa puoi imparare da Warren Buffett

Warren Buffett è uno degli uomini più ricchi del mondo - un patrimonio netto di $ 84 miliardi è difficile da discutere.

È una fonte d'ispirazione per imprenditori e persone che vogliono avere successo.

Cosa puoi imparare dalle esperienze di Warren?

Buffett, che è regolarmente annunciato come il più grande investitore di tutti i tempi, si sta ancora avvicinando a 87 anni con una lista di successi iniziati quando aveva solo cinque anni. Egli iniziò la sua prima operazione commerciale in quel periodo in cui acquistò e vendette gomme da masticare per un profitto. A 6 anni, passò a confezioni di gomma Juicy Fruit, vendendoli a stick e facendo 2 centesimi per confezione. Ha usato la stessa filosofia con sei confezioni di Coca-Cola, guadagnando 5 centesimi per ogni confezione venduta.

Quando aveva 10 anni, visitò la Borsa di New York e acquistò il suo primo stock quando aveva 11 anni, mentre distribuiva anche documenti, dando una mano al negozio del nonno, vendendo riviste, caddying e investendo nei terreni agricoli del Nebraska. All'età di 13 anni guadagnava $ 175 alla settimana, con il potere d'acquisto di $ 2,552.76 nell'economia di oggi. Quando si è diretto al college, ha avuto $ 9,800, che equivale a $ 100,400 oggi.

L'instancabile etica del lavoro e l'integrità di Buffett sono qualcosa da vedere, specialmente in un'epoca in cui molte persone desiderano schemi rapidi per diventare ricchi con l'etica messa da parte. "Qualcuno una volta ha detto che nel cercare persone da assumere, si cercano tre qualità: integrità, intelligenza ed energia", dice. "E se non hai il primo, gli altri due ti uccideranno. Ci pensi; è vero. Se assumi qualcuno senza integrità, vuoi davvero che siano muti e pigri. "

Warren-Buffet-Early-Years.jpg
Edoardo MorinaCommenta