The Four Hours WorkWeek

di Tim Ferris

Ve lo dico subito… questo è uno di quei libri che hanno cambiato radicalmente il mio modo di pensare. 

Lo considero un po' come il manifesto di una nuova e migliore visione del mondo, un  profonda trasformazione in antitesi con alcune delle assunzioni più radicate della nostra società.

Un milioncino di copie vendute e sette anni consecutivi nella lista dei bestseller del New York Times testimoniano la bontà del lavoro svolto da Tim Ferris, per il quale non nascondo ne la mia grande stima ne di esserne un grande fan.

Oltre le capacità editoriali, il buon Tim è stato anche un investitore o consulente per aziende come Facebook, Twitter, Uber, Evernote, Shopify e Alibaba, il che suggerirebbe che qualcosina deve pur saperla.

Innanzitutto

State tutti tranquilli, per attingere nozioni interessanti da questo libro non occorre ne lasciare il  nostro amato lavoro, ne avere una laurea in international business o management.

Il libro sembra scritto a pennello per tutti coloro che, pur facendo il lavoro che amano, stanno vivendo un periodo di “burn-out”, rendendosi conto di impiegare intere giornate dietro un computer o in noiosi colloqui di lavoro. 

Chi, come me, pensa che la vera ricchezza non derivi dal denaro ma dal tempo e dalla libertà, troverà questo libro indispensabile.

Tim lo ha capito e descritto coniando il termine “nuovi ricchi” proprio per quelle persone che hanno avuto la capacità di vivere una vita libera, economicamente soddisfacente senza essere ingabbiati nelle 8 ore lavorative (nel nostro caso molte di più).

Gli esseri umani non voglio essere milionari ma vogliono sperimentare ciò che pensano che solo i milioni possono comprare. 

Il framework per la maggior parte di questo libro è strutturato sotto l'acronimo "DEAL":

Definizione: Sostituisci le credenze radicate auto-lesionistiche.

Eliminazione : Individua il superfluo ed eliminalo. 

Automatizzazione: Impara a mettere il flusso di cassa sul pilota automatico. 

Liberazione: Creati la libertà di luogo. Vivi dove vuoi.


D è per definizione.

Tim inizia ad esporre la classificazione dei "Nuovi Ricchi” specificando esattamente cosa non sono, fornendo una serie di esempi sulle differenze con il pensiero comune.

Eccone alcuni:

Pensiero comune: lavora più che puoi. / Nuovi Ricchi: Far lavorare gli altri per te.

Pensiero comune: andare in pensione presto e giovane. / Nuovi Ricchi: distribuire periodicamente ferie e avventure (mini-pensionamenti) per tutta la vita e riconoscere che l'inattività non è l'obiettivo.

Pensiero comune: per raggiungere il grande obiettivo, vendita del business, pensionamento o altro piatto d'oro. / Nuovi Ricchi: Pensare in grande ma assicurarsi che il giorno di paga arrivi ogni giorno: prima il flusso di cassa. secondo il secondo giorno di paga. Stabilire cioè un flusso di cassa costante.

L’autore sostiene che l’essere finanziariamente ricco e il poter vivere come un milionario come due cose profondamente diverse. 

Il denaro si moltiplica in valore pratico (o "stile di vita") se riesci a controllare ciò che fai, quando lo fai, dove lo fai e con chi lo fai. 

Quello che vogliamo non sono i soldi ma il potere di fare ciò che vogliamo con le nostre vite.


Regole che cambiano le regole: tutto ciò che è popolare è sbagliato.

Se ognuno sta definendo un problema o sta cercando di risolverlo allo stesso modo e i risultati non sono soddisfacenti, chiedi a te stesso  "E se facessi il contrario?" 

L’autore ci elenca dieci modi in cui è necessario ridefinire e risolvere la vita al fine di sfruttare questo principio.

1. La pensione è l'assicurazione per lo scenario peggiore. L’intero concetto di pensionamento si basa sul presupposto che non ti piace quello che stai facendo durante gli anni fisicamente più capaci della tua vita, che è una realtà terribile e completamente inaccettabile. 

Per essere onesti, costruire un capitale sufficiente per sostenere un pensionamento al di sopra del livello di povertà è un'impossibilità matematica per la maggior parte dei fotografi, date le realtà del mercato di oggi.  Solo individui incredibilmente ambiziosi e laboriosi potrebbero raggiungere un tale obiettivo, e se sei di quel tipo, vorresti davvero sederti e non fare nulla? Probabilmente vorrai ottenere un altro lavoro, quindi perché hai aspettato tutti quegli anni?

2. La chiave per prosperare è alternare periodi di lavoro e riposo. Distribuendo "mini-pensionamenti" per tutta la vita, non solo hai una vita più piacevole, ma sei anche più produttivo quando lavori.

3. Lavorare meno non è sinonimo di pigrizia. La nostra cultura tende a premiare il sacrificio personale sull'efficacia personale, ma i nuovi ricchi misurano il loro contributo nei risultati, non nel tempo che impiegano a lavorare.

4. Il momento non è mai giusto. Qualunque cosa tu voglia fare un giorno, fallo adesso.

5. Chiedi scusa, non permesso. Fintanto che qualsiasi danno potenziale è minimo o reversibile, non dare a nessuno la possibilità di dire di no; fallo e potrai chiedere scusa più tardi, se necessario.

6. Enfatizzare i punti di forza, non correggere i punti deboli. Migliorare i tuoi punti di forza spesso fornisce un effetto più efficace del provare a correggere i punti deboli.

7. Il troppo è come il mancante, diceva sempre mia nonna. Le cose in eccesso diventano il loro opposto. Questo vale sia per il tempo che per i beni. Il punto di questo libro non è quello di creare un tempo di inattività eccessivo, ma di permetterti di usare il tuo tempo per fare ciò che vuoi fare piuttosto che ciò che sei obbligato a fare.

8. Il denaro da solo non è la soluzione. Ci illudiamo nel pensare che abbiamo bisogno sempre più denaro, dovremmo impegnarci a cercare di fare di più, evitando così il vero problema.

9. Il reddito relativo è più importante del reddito assoluto. Il reddito relativo è una misura del tempo e del denaro; Per esempio, la persona che lavora 10 ore a settimana e guadagna $ 10.000 è più ricca della persona che lavora 80 ore a settimana e guadagna $ 100.000.

10. L'angoscia è cattiva, lo stress positivo è buono ed è quello che che ti aiuta a crescere. Abbraccia bene lo stress invece di evitarlo del tutto.


Schivare i proiettili: paralisi delle paure e della paura.

shutterstock_478551640 [Convertito].png

Quando devo affrontare una scelta complicata tendo sempre a farmi questa domanda… 

Qual’è la peggiore delle ipotesi ?

Quindi pensa a semplici passaggi che potresti intraprendere per recuperare se ciò accadesse. Definire lo scenario peggiore su una scala da 1 a 10, quindi fare lo stesso per il potenziale beneficio. Potresti scoprire che stai evitando di intraprendere azioni che potrebbero avere un effetto positivo permanente di 9 a causa di un possibile effetto temporaneo di 3.

Ora confrontalo con il rischio di rimanere bloccato in studio per i prossimi 40 anni. Cosa ti costa davvero rimandare l’azione?


Ripristino del sistema: essere irragionevole.

Poiché molte persone sono convinte di poter realizzare solo cose mediocri, la competizione per obiettivi mediocri è in realtà più intensa della concorrenza per cose incredibili. 

Forse anche questo è in parte dovuto alla motivazione: lavoreremo molto più sodo per un sogno che valga la pena sognare. Piuttosto che chiedersi "Cosa voglio" o "Quali sono i miei obiettivi", prova, "Cosa mi eccita?”

Devi definire quella realtà alternativa per sostituire quello che stai facendo ora. Altrimenti, sei bloccato con il vago: "Farò X euro e poi potrò fare quello che voglio".

Definisci ciò che vuoi! L'autore introduce il termine "sognare": applicare una linea temporale ai tuoi sogni per fare il passaggio da ambigui desideri a passi definiti. 

1. Crea una timeline di 6 mesi e una di 12 mesi, e per ognuno scrivi cinque cose che sogni di avere, cinque cose che sogni di essere e cinque cose che sogni di fare. 

Quindi converti ogni "essere" in un "fare" per renderlo più definito. Se hai bisogno di un quadro più definito, scrivi un posto da visitare, un ricordo di una vita, una cosa che ti piacerebbe fare ogni giorno, una cosa che ti piacerebbe fare ogni settimana e una cosa che hai sempre voleva.

2. Su tutti i 15 punti di ogni timeline, cerchia i quattro che cambieranno tutto.

3. Ricerca e calcola il costo mensile di ciascuno di questi quattro. Pensa in termini di flusso di cassa mensile, non costo totale.

4. Sommare tutte le spese, moltiplicare per 1,3 (ammortizzatore per risparmi), quindi dividere per 30 per ottenere il reddito giornaliero desiderato.

5. Scrivi tre primi passi per ciascuno dei quattro sogni nella timeline dei sei mesi e fai il primo passo ora. Fai i secondi quattro passi entro le 11:00 di domani e gli ultimi quattro entro le 11:00 del giorno successivo. I passaggi dovrebbero essere fatti abbastanza da poterlo fare.


 

La fine del Time Management

shutterstock_283675238.jpg

Dopo aver definito cosa vuoi fare con il tuo tempo, devi liberarlo senza subire perdite sul reddito. L’approccio alla gestione del tempo che la maggior parte delle persone prende è sbagliato: cercare di colmare ogni momento con la produttività.  

Poiché l'aspettativa in un ambiente di lavoro è l'impegno costante, non la produttività in se, è necessario rimuovere se stessi da quell'ambiente. 

In questo caso anche Tim Ferries introduce il principio Pareto, notoriamente osservato dall'economista italiano Vilfredo Pareto:

In ogni campo di attività, l'80% dei risultati proviene dal 20% delle azioni. 

Porsi le seguenti domande:

1. Quale 20% delle fonti sta causando l'80% dei miei problemi e infelicità?

2. Quale 20% delle fonti ha prodotto l'80% dei miei risultati desiderati e felicità?

Dovrai dedicare un po’ di tempo a pensare a queste domande, ma se pensi di non poter rispondere in modo chiaro, non ci hai pensato abbastanza. 

Non ci sono eccezioni al principio di Pareto.

 


La dieta a basso contenuto informativo: coltivare l’ignoranza selettiva.

Tim invia un'email una volta alla settimana per un'ora, il che potrebbe non essere possibile per quelli di noi bloccati in studio tutto il giorno. Ma il punto è che se rimuovi te stesso come collo di bottiglia, i problemi scompaiono.

Tim fornisce alcuni suggerimenti e trucchi, il più importante dei quali è la pratica del non concludere ciò che abbiamo iniziato se non è interessante.

La maggior parte di noi ha l'abitudine di finire automaticamente qualunque cosa iniziamo, in realtà se senti che un articolo, un film, un pasto o qualsiasi altra cosa ti sta facendo perdere tempo, fermati. 

Ci vorrà pratica per rompere questa abitudine radicata e dispendiosa.


L’ Interruzione e l’arte del rifiuto

L’autore identifica 3 categorie principali di fattori che influiscono nella gestione del tempo.

1. Perdite di tempo: e-mail, telefonate, riunioni, ecc. Non importanti. Disattiva la notifica via e-mail e invia / ricevi auto e controlla l'e-mail solo due volte al giorno, a mezzogiorno e alle 4:00.

Tim ti consiglia di impostare un autorisponditore che sappia che a causa dell’elevato carico di lavoro stai controllando la posta solo in quei momenti.

Fai lo stesso per le tue comunicazioni telefoniche: metti in silenzio il tuo telefono dell'ufficio e lascia andare sempre la segreteria. Nella registrazione della tua casella vocale, dai ai chiamanti quel secondo numero che possono utilizzare se hanno urgente bisogno. Quando qualcuno chiama il numero urgente, arriva immediatamente al punto della chiamata. 

L'ultimo passo è eliminare le riunioni. 

La tua preferenza di comunicazione dovrebbe essere la prima e-mail, poi skype, poi il telefono, poi le riunioni. Cerca di guidare sempre le persone lungo la catena (ad esempio, dalla riunione all'e-mail chiedendo alla persona che ha richiesto la riunione di inviarti prima un ordine del giorno).

Le riunioni non dovrebbero mai essere tenute per definire un problema, ma solo per prendere decisioni su un problema che è già stato definito. 

Puoi inserire un impegno importante che hai subito dopo la riunione.

Usa la tecnica dell'efficienza del telefono quando le persone scendono dalla tua postazione di lavoro - fai sapere all'intruso che sei nel bel mezzo di qualcosa, ma insisti anche che vanno avanti e ti dicono quello che vogliono in modo da ottenere il sommario rapido invece di avere loro fastidio tu di nuovo più tardi.

2. Consumatori del tempo: cose che devono essere fatte ma spesso interrompono il lavoro più importante - servizio clienti, rendiconti finanziari, commissioni personali, ecc. La migliore pratica per i consumatori di tempo è semplice: il batching. 

Allungando i periodi di tempo tra l'esecuzione di questi tipi di attività e eseguendoli tutti contemporaneamente, si eliminano l'impostazione e il tempo di commutazione, tra le altre efficienze.

3. Fallimenti di delega: quando qualcuno ha bisogno di approvazione per fare accadere qualcosa di insignificante. 

Per evitare questi, stabilire una soglia chiara (idealmente quantitativa) fino alla quale i vostri delegati hanno l'autorità di prendere decisioni a vostro nome. 

Una parte fondamentale per diventare un membro dei Nuovi Ricchi è creare sistemi per sostituire te stesso, e un modo semplice per iniziare a farlo è assumere un assistente virtuale (VA): qualcuno in una posizione geografica a basso costo che può farti risparmiare tempo fare compiti umili. 

Due siti molto interessanti per cercare dei collaboratori virtuali sono upwork e fiverr.

Prova alcuni VA e vedi quale ti piace di più.

Prima prova a eliminare, quindi prova ad automatizzare. Delega solo ciò che rimane altrimenti perderai tempo e denaro. Inoltre, assicurati che ogni attività sia dispendiosa in termini di tempo e ben definita, altrimenti la delega potrebbe non essere l'opzione più efficace.

La più grande obiezione che hanno le persone è la spesa, ma la risposta di Tim a quella preoccupazione è considerare quale un'ora del tuo tempo valga. 

Se potessi pagare $ 40 ogni settimana per avere il venerdì libero, non lo faresti? 

Pagare $ 40 per un VA che ti risparmia otto ore di lavoro ogni settimana è essenzialmente la stessa cosa.

Ecco alcuni suggerimenti utili:

1. Chiedere a qualcuno che ha un inglese/italiano eccellente e chiarire che saranno necessarie le telefonate.

2. Non accettare solo la prima persona che l'azienda fornisce. Guardarsi intorno per ottenere un grande VA.

3. Fornire istruzioni dettagliate. Se non puoi farlo, probabilmente non sei sufficientemente preciso. Calibrare se necessario dopo aver valutato le abilità del VA.

4. Richiedere che venga fornito un aggiornamento di stato dopo le prime due ore per garantire che le cose siano in linea.

5. Impostare la scadenza a meno di 72 ore.

6. Chiarire sempre la priorità relativa delle attività o parti delle attività.


 

Income Autopilot 

shutterstock_455965906.jpg

Trovare la musa, cioè l’attività che può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Step 1: Scegli un mercato di nicchia accessibile. Trova prima un mercato definendo i tuoi clienti, quindi progetta il tuo prodotto intorno a loro. 

Diventa molto più facile se sei un membro di quel mercato di riferimento te stesso.

Step 2: Brainstorming (non investire in) prodotti o servizi. 

Ecco i tuoi limiti di brainstorming:

Il beneficio del tuo prodotto dovrebbe essere spiegabile in una frase o frase.

Il tuo prodotto dovrebbe anche richiedere meno di quattro settimane per la produzione al fine di mantenere bassi i costi e adattarsi facilmente alla domanda. 

Una o due settimane è l'ideale.

Il tuo servizio dovrebbe essere completamente spiegabile in una FAQ online.

Questa non è una formula per un buon affare piuttosto, è un insieme di vincoli adatti al tipo specifico di business dello stile di vita che si qualifica come musa.


Gestione per assenza

shutterstock_775398775 (1).jpg

Una volta che hai una formula redditizia, la sfida è rimuovere te stesso dall'equazione. 

Ecco le due linee guida principali:

1) Impara come fare qualcosa da te, quindi contatta le società di outsourcing specializzate in quella funzione, non i liberi professionisti.

Questo ti dà un piano di ridondanza in modo da non dipendere da una sola persona.

2) Assicurati che tutti gli outsourcer siano in grado di comunicare tra loro e dare loro un'autorità scritta per prendere decisioni economiche a tuo nome.

Tim ti consiglia di implementare l'outsourcing in tre fasi:

Fase I: Inizia facendo tutto da solo in modo che tu possa imparare dai clienti cosa vogliono, quali sono le loro preoccupazioni e cosa non è sufficientemente chiaro sul tuo sito web.

Fase II: Trova una società di adempimenti in outsourcung. Dopo aver pagato prontamente per un mese, richiedi i termini di pagamento netti.

Fase III: Stabilisci un'azienda di realizzazione end-to-end e chiedi referenze ai call center e ai responsabili delle carte di credito con cui hanno lavorato.

Se hai bisogno di un call center, chiama il numero effettivo di ciascuno un paio di volte per testare i tempi di attesa e la qualità del personale.

Se sei preoccupato di perdere clienti facendo queste cose, hai ragione - questo è il punto.

Evitare di trattare con i clienti problematici (ad esempio, i consumatori di tempo) impedendo loro di sceglierti in primo luogo.


L è per la libertà.

shutterstock_584134093.jpg

Tim contesta le quattro solite obiezioni:

Obiezione n. 1: L'abbandono è permanente. La credenza di lasciare definitivamente il lavoro per l’ignoto senza poter mai tornare indietro.

Obiezione n. 2: Non sarò in grado di pagare le bollette. Prima di tutto, non chiudere senza avere un altro lavoro se non si dispone di un'altra fonte di denaro. 

In secondo luogo, ci sono sempre opzioni per ridurre le spese. 

Passa tutte le spese mensili e chiediti: "Se dovessi eliminarlo perché avevo bisogno di un altro rene, come lo farei?”

Obiezione n. 3: rovinerà il mio curriculum. Se stai lasciando il tuo lavoro nello spirito di questo libro, lo stai facendo per fare qualcosa di interessante. Il periodo successivo alla chiusura sarà l’elemento più interessante del tuo curriculum (se ne avrai mai bisogno uno di nuovo), e l'unica cosa che ti farà risaltare di più e le interviste sulla terra.

 


Mini-pensionamenti: abbracciando lo stile di vita mobile

Tim attacca quello che lui definisce uno dei più grandi auto-inganni dell'età moderna: il viaggio nel mondo è solo per i ricchi. 

Le persone lavorano per tutta la vita, sperando di risparmiare abbastanza denaro per ritirarsi in una spiaggia tropicale. I veri ambiziosi cercano carriere legali, finanziarie, ecc. Ad alto livello di stress, promettendo a se stessi di lavorare senza sosta per 15, 20, 25 anni al fine di risparmiare un paio di milioni per finanziare il pensionamento anticipato e girare il mondo in motocicletta.

Tim in realtà suggerisce molto più di una o tre settimane di viaggi che cambiano la vita in luoghi esotici. Suggerisce anzi di distribuire i soliti 20-30 anni di pensione per tutta la vita con incrementi da uno a sei mesi.  L'intenzione non è una vacanza per fuggire dalla tua vita, ma uno stile di vita di ricorrenti mini-pensionamenti in cui si vive il mondo, invece di vederlo.

Questa realtà alternativa può sembrarti strana, ma non sono solo gli autori e i geni più venduti che riescono a farcela; 

Un attico di lusso a Buenos Aires con cameriere e guardie di sicurezza personale ti costerà meno ($ 550, comprese le utenze) di quanto pagheresti per un appartamento fatiscente nella parte brutta della tua città. Se si utilizza una carta di credito con buoni punti di viaggio per tutti gli acquisti relativi a musa, spesso si arriva e si torna indietro gratuitamente.


Riempire il vuoto: aggiungere la vita dopo il lavoro di sottrazione

La persona che ha imparato a sostituire le ipotesi autolesionistiche, eliminare gli aspetti non importanti, mettere il flusso di cassa sul pilota automatico e creare la libertà di localizzazione si troverà presto in una crisi esistenziale.

Quando non hai più l'attenzione esterna e la distrazione quotidiana del lavoro senza senso, la tua mente inizia a volgersi verso l'interno e inizi a torturarti con domande del tipo "Qual è il significato di tutto questo?" 

Assumerò che la maggior parte per un po’ non affronteremo questo problema, quindi salterò le riflessioni dell'autore sui misteri più profondi della vita.

Una conclusione, tuttavia, è degna di nota: il punto non è semplicemente quello di ridurre la durata del lavoro a quattro ore, ma di sostituire quell'attività priva di significato con qualcosa di più appagante.

I 13 migliori nuovi errori

Nel tuo viaggio verso il diventare un membro dei Nuovi Ricchi, fai attenzione alle 13 trappole più comuni:

Errore 1: perdere di vista i sogni e cadere nel lavoro per il bene del lavoro.

Errore 2: micromanaging ed e-mail per riempire il tempo.

Errore 3: gestione dei problemi che i tuoi outsourcer o collaboratori possono gestire.

Errore 4: aiutare outsourcer o collaboratori con lo stesso problema più di una volta o con problemi non di crisi.

Errore 5: rincorrere i clienti, in particolare quelli non qualificati o internazionali, quando si dispone di un flusso di cassa sufficiente per finanziare le proprie attività non finanziarie.

Errore 6: rispondere alla posta elettronica che non si tradurrà in una vendita o che può essere risolta da una FAQ o da un risponditore automatico.

Errore 7: lavorare dove vivi, dormi o devi rilassarti.

Errore 8: non eseguire un'analisi approfondita 80/20 ogni due o quattro settimane per la tua attività e la vita personale.

Errore 9: lottare per una perfezione infinita piuttosto che grande o semplicemente buono, sia nella vita personale che professionale.

Errore 10: soffiare minuzie e piccoli problemi sproporzionati come scusa per lavorare.

Errore 11: rendere urgenti questioni non urgenti per giustificare il lavoro.

Errore 12: visualizzazione di un prodotto, lavoro o progetto come il fine-tutto

Errore 13: ignorare i vantaggi sociali della vita.

 

Edoardo Morina